Frutta esotica in Sicilia

Frutta esotica in Sicilia.

Con la tropicalizzazione del clima,
ecco come sta cambiando l’agricoltura siciliana
e come dà nuove opportunità di lavoro.

di Angelo Severino ©

 

Frutta esotica. La tropicalizzazione del clima in Sicilia fa aumentare nell’Isola le coltivazioni esotiche di mango, avocado e banane. E si pensa già a piantare lo zapote nero, un albero che normalmente cresce in Messico, ai Caraibi, in America Centrale, Colombia e Guatemala. Lo zipote nero dà il frutto al gusto dolce di cioccolato fra la Nutella e la banana. E fra quelle coltivazioni tropicali che vanno bene per i terreni siciliani vi è anche l’alberello della sapodilla che dà frutta da dessert per realizzare torte o per conservarla a fette in scatola nello sciroppo.

Le temperature medie in Sicilia negli ultimi cento anni sono aumentate di circa 1,5 gradi Celsius. Stiamo assistendo a un inizio di tropicalizzazione del clima che, specialmente in Sicilia, sarà causa di una vera e propria trasformazione del sistema agricolo tradizione siciliano e che, ci auguriamo, possa convivere con la millenaria coltivazione del nostro grano duro.

La possibilità di introdurre coltivazioni di frutta tropicale in Sicilia è alta, specialmente nella zona dell’Etna dove i campi sono ricchi di terra vulcanica che favorisce questo tipo di piantagione. Se gli agricoltori siciliani, per le colture più tradizionali, non possono competere con i prezzi sempre più bassi praticati da una concorrenza da importazioni senza regole, queste nuove coltivazioni porteranno, al contrario, più occupazione e più guadagno.

Sicuramente il mercato dove gli agricoltori siciliani potranno esportare di più la loro frutta esotica sono la Francia (per l’avogado) e la Germania (per il mango). Ma c’è anche l’Italia perché gli italiani stanno iniziando a scoprire e consumare questo tipo di frutta. Basta guardare come i supermercati mettono bene in vista all’ingresso una gran varietà di frutta esotica.

© Riproduzione riservata

torredienna.it
La verità sulla Torre ottagonale di Enna


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *