L'Ora Siciliana

L'Ora Siciliana, diretto da Angelo Severino, è un giornale di cultura, politica, storia (e controstoria) di Sicilia.



Ricerca storica

Leonforte. In manette tre persone per usura

Armi e usura a Leonforte

Operazione Blood Brothers
Arrestate a Leonforte tre persone per usura ed estorsione

dalla Redazione

Enna, 20 aprile 2018 – Tre persone sono state arrestate questa mattina a Leonforte, nell’Ennese, perché accusate di usura ed estorsione. A loro spesso si rivolgeva chi, in stato di urgente necessità, aveva bisogno di un prestito e che, pur di ottenerlo, era costretto ad accettare illegalmente tassi di interesse molto alti. Se il debito non veniva saldato nei tempi stabiliti o se era impossibile restituirlo, i malcapitati venivano intimiditi fisicamente, anche terrorizzandoli attraverso l’uso di armi, o spaventati con la minaccia di essere segnalati a persone dell’ambiente malavitoso operanti nelle vicinanze di Leonforte.

L’inchiesta, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Enna, alla fine, ha dato buon frutto e, all’alba di questa mattina, gli agenti del Commissariato di P.S. di Leonforte hanno arrestato i fratelli Angelo e Carmelo Maimone Baronello, di 52 e 48 anni, e Carmelo Rinaldi, di 42 anni, tutti di Leonforte. L’operazione di polizia è stata denominata “Blood Brothers”, fratelli di sangue, appunto. Le indagini sono state condotte attraverso metodi tradizionali, come le intercettazioni telefoniche e ambientali nonché con i classici servizi di pedinamento e osservazione.

Armi e usura a Leonforte

Uno dei tre arrestati nell’operazione di polizia “Blood Brothers”

L’attività illecita degli usurai, sarebbe stata confermata durante le perquisizioni domiciliari effettuate dalla Polizia presso l’abitazione di alcune vittime e il successivo rinvenimento di appunti, scritti e agende in possesso dello stesso Maimone Baronello Carmelo. Secondo quanto hanno ammesso gli investigatori, il Maimone «era solito richiedere un surplus di interessi pari al cento per cento, tasso che saliva ulteriormente nel caso in cui tra il prestito e la restituzione intercorreva un lungo lasso di tempo».

Scarica i pdf del giornale
Diventa editore de “L’Ora Siciliana”
oppure leggi come sostenerci


Rispondi

Vai alla barra degli strumenti