L'Ora Siciliana

L'Ora Siciliana, diretto da Angelo Severino, è un giornale di cultura, politica, storia (e controstoria) di Sicilia.



Ricerca storica

Archivio del Tag: Scianò

Arance del Sudafrica. Sarà tolto il dazio

Arance Sudafrica

Arance del Sudafrica Entro il 2025 sarà abolito il dazio doganale di Giuseppe Scianò © Sono state prorogate le agevolazioni tariffarie doganali per le arance bionde importate dal Sudafrica. Ed è, questo, un altro “colpo basso” dell’Unione Europea contro gli interessi dell’agrumicoltura siciliana e contro la stessa Sicilia. È avvenuto, cioè, che con una recente […]

1848 l’anno della Rivoluzione in Sicilia

1848 e la rivoluzione siciliana

La rivoluzione indipendentista del 1848 Lo Stato Siciliano fu guidato da Ruggero Settimo, proclamato “Padre della Patria Siciliana” e “Presidente del Consiglio del Regno di Sicilia” di Giuseppe Scianò © La “rivoluzione indipendentista siciliana”, esplosa a Palermo il 12 gennaio del 1848 e diffusasi in tutta la Sicilia, manca di iniziative e di sensibilità da […]

Sud conquistato e Sicilia distrutta

Garibaldi a Marsala

5 maggio 1860 Parte da Quarto l’operazione conquista del Sud e la distruzione del regno delle Due Sicilie di Giuseppe Scianò © (Coordinatore del centro studi e ricerche Andrea Finocchiaro Aprile) In questi giorni ricorre il 156° anniversario di quella che, per la storiografia ufficiale, è ancora celebrata come la “gloriosa spedizione dei Mille” guidata, […]

Concetto Gallo, deputato alla Costituente

Evis, strage di Randazzo

Concetto Gallo nel 1946 fu eletto deputato alla Costituente e nel 1947 deputato regionale. [Parte Seconda] di Giuseppe Scianò © Al suo fianco però restarono due guerriglieri che gli avevano disubbidito e che vollero condividerne come sempre le sorti. Il piano riuscì al meglio. Anche se vi furono morti e feriti da entrambe le parti, […]

Concetto Gallo, u Liuni di Santu Mauru

Concetto Gallo

Per il suo coraggio Concetto Gallo fu soprannominato affettuosamente “U liuni di Santu Mauru” [Parte Prima] di Giuseppe Scianò © Concetto Gallo fu uno dei leader più popolari del Separatismo Siciliano, soprattutto negli anni più “caldi”, che furono quelli che andavano dal 1943 al 1946. Dedicando la propria vita alla causa indipendentista, aveva lasciato alle […]

Mafia e camorra al servizio di Peppino Garibaldi

Mafia e Garibaldi

Giuseppe Scianò risponde a Vincenzo Consoli: «Fu nel maggio del 1860 che iniziò quel salto di qualità della mafia, del quale ancora oggi piangiamo le conseguenze». Intervistato dal Corriere della Sera del 31 luglio 2008, Vincenzo Consolo (siciliano di origine con il desiderio di abbandonare l’Isola su suggerimento di Sciascia) in un momento di pura […]

La Sicilia è per sempre indipendente

Quella del 1848 fu una rivoluzione vera e a grandissima partecipazione popolare. In tempi brevissimi fu convocato il Parlamento Siciliano con le modalità fissate dalla Costituzione del 1812. Questa fu, poi, rielaborata e diventò la Costituzione più moderna e più democratica del secolo XIX. Fu, altresì, dichiarata decaduta la dinastia regnante (quella dei Borbone delle Due Sicilie) e furono solennemente proclamate l’indipendenza e la sovranità della Sicilia.

Evis e i 58 giovani eroi di Monte San Mauro

Evis e Concetto Gallo

Era il 29 dicembre del 1945. A Caltagirone, in località Monte San Mauro, si svolse l’epica battaglia che coinvolse 58 giovani dell’Evis (Esercito Volontario per l’Indipendenza della Sicilia) guidati da Concetto Gallo e le truppe dell’esercito del Regno d’Italia, circa 3.000 uomini, comandate dal generale Fiumara dotate di mezzi e di armi pesanti. Fu un evento che ebbe riconoscimento politico anche in campo internazionale.

Vai alla barra degli strumenti