L'Ora Siciliana

L'Ora Siciliana, diretto da Angelo Severino, è un giornale di cultura, politica, storia (e controstoria) di Sicilia.



Ricerca storica

Trump vince. Americani in fuga, scelgono la Sicilia

Trump

Occasione da non perdere.

Come vendere una casa in Sicilia agli americani
che scappano dagli Usa dopo la vittoria di Trump.

di Angelo Severino ©

Trump vince. Americani in fuga, scelgono la Sicilia

È dalla California il numero maggiore di americani che vogliono scappare via dopo la vittoria di Donald Trump a presidente degli Stati Uniti d’America. Poi, nell’ordine, da New York, New Jersey, Illinois, Washington, Colorado, Oregon, Minnesota, Nevada e così di seguito.

Dopo il Canada è la Sicilia e la Toscana a essere scelte come mete preferite per l’esilio volontario. Dal giorno dopo le elezioni, all’ufficio immigrazione canadese stanno arrivando migliaia di richieste di famiglie americane alle quali la sconfitta di Hillary Clinton non è andata giù e ora chiedono di spostarsi in Canada.

Ma la cosa più sorprendente è che gli americani anti-Trump stanno cercando una seconda casa da acquistare in Italia, preferendo innanzitutto la Sicilia e poi, man mano, anche le altre regioni. A comunicarlo è la “Gate-away”, l’unico sito internet immobiliare dedicato esclusivamente a potenziali acquirenti esteri in cerca di una casa in Italia.

Chi ha una casa in Sicilia e la vuol vendere agli esuli americani, può farci un pensierino e aumentare in dollari il proprio conto in banca. Gli immobili più richiesti sono quelli che vanno sotto i 100mila euro (34,8%) ma anche quelli da100mila a 250mila euro (30,6%) e quelli da 250mila a 500.000 euro (18,7%).

«Dopo il primo momento di stupore dovuto all’esito inaspettato delle elezioni rispetto alle proiezioni date in questi giorni – hanno commentato dalla filiale italiana di Gate-away – volevamo sottolineare in maniera scherzosa che l’America incarna da sempre il paese delle opportunità, anche quando sono gli americani a venire in Italia e non noi a emigrare. Chi vuole vendere casa agli stranieri si prepari, l’America chiama».

E mentre in USA si moltiplicano le iniziative contro il 45° presidente degli Stati Uniti d’America, tra l’altro voluto dalla maggioranza degli americani, mentre in internet nascono siti web del tipo “The great Trump escape”, “La grande fuga da Trump”, in un’intervista televisiva alla Cbs, Donald Trump ha annunciato di rinunciare allo stipendio di presidente di 400mila dollari all’anno per prenderne soltanto uno all’anno.

Scarica i pdf del giornale
Diventa editore de “L’Ora Siciliana”
oppure leggi come sostenerci



Rispondi

Vai alla barra degli strumenti