L'Ora Siciliana

Cultura, politica, storia (e controstoria) di Sicilia.



Ricerca storica

Henna Centauri. La pioggia non ferma il motoraduno

Motoraduno Henna Centauri

Henna Centauri

A Enna il 10° Motoraduno
con visita culturale alla Torre Astronomica

≈ ≈ ≈

Enna, 1 settembre 2019 – Malgrado la pioggia, sono stati in tanti i motociclisti che questa mattina hanno partecipato al 10° Motoraduno organizzato da Henna Centauri. Partiti da Enna, da Piazza San Sebastiano, hanno proseguito la “motopasseggiata” di una quarantina di chilometri fino a raggiungere Piazza Armerina.

Pioggia o non pioggia gli organizzatori della manifestazione possono considerarsi abbastanza soddisfatti per la numerosa partecipazione di “centauro in moto” e anche perché hanno raggiunto il traguardo tanto agognato della “decima” edizione. E non è cosa da poco. «È stata una scommessa vinta – tiene a precisare Mario Tamburella – grazie alla caparbietà di un gruppo di motociclisti che da sconosciuti o quasi, diventati amici, hanno intrapreso questo percorso meraviglioso che si chiama Vita di Club e motociclismo».

Gli organizzatori avevano l’intenzione di fare un qualcosa di più per festeggiare il decennale, ma lottare contro un farraginoso apparato burocratico è quasi impossibile ed è per questo che il 10° Motoraduno si svolgerà soltanto domenica.

«Il Moto Club Henna Centauri – si legge nella pagina Facebook dell’associazione ennese – è orgoglioso di presentare la decima edizione del proprio motoraduno. Si rinnova così il nostro impegno di regalare agli amici motociclisti momenti di gioia e serenità oltre che far conoscere il territorio locale portando le centinaia di motociclisti che ci onoreranno della propria presenza, in giro attraverso paesaggi mozzafiato e luoghi di alto interesse artistico e storico».

Tranne la pioggia che, in un certo senso ha un po’ rovinato la mattinata, tutto il resto è andato secondo programma. I centauri in moto, arrivati a Enna da diverse località di Sicilia, hanno avuto il tempo, prima della partenza, di visitare l’antico osservatorio astronomico-geodetico e punto centrale del “Templum celeste” di Sicilia.

La famosa Torre ottagonale di Enna, per errore attribuita all’imperatore Federico II lo svevo, in verità è l’Umbilicus Siciliae et Trinakie (Hennaion) costruita e utilizzata dai Siculi. La Torre ottagonale ennese è l’unica costruzione al mondo per le sue caratteristiche storiche, geodetiche, astronomiche, religiose e numismatiche.

Per approfondire l’argomento sulla Torre ottagonale di Enna:
https://www.torredienna.it

≈ ≈ ≈

La verità sulla Torre ottagonale di Enna
torredienna.it

Rispondi

Vai alla barra degli strumenti