L'Ora Siciliana

Cultura, politica, storia (e controstoria) di Sicilia.



Ricerca storica

Autostrada A19. Un giovane di Assoro arresto per cocaina

Autostrada A19 arresto

Giovane allevatore di Assoro bloccato all’uscita
dell’autostrada A19 con 50 grammi di cocaina.
Arrestato dalla Polizia di Stato.

Enna, 22 giugno 2019 – Nella nottata di ieri la Polizia di Stato di Enna ha tratto in arresto un giovane residente ad Assoro, Virzì Domenico, classe 1990, allevatore, con precedenti di polizia, colto in flagranza della detenzione ai fini di spaccio di un cospicuo quantitativo di cocaina, occultata indosso, trasportata a bordo del veicolo sul quale viaggiava.

L’arresto è stato possibile grazie ad accurati servizi predisposti dal Questore di Enna Dr. Antonino Pietro Romeo e finalizzati alla prevenzione dei reati in genere, specialmente in occasione dell’inizio della stagione estiva e del conseguente aumento di traffico lungo l’autostrada A19, la Catania-Palermo.

In particolare, gli uomini della Squadra Mobile di Enna e del Commissariato di P.S. di Leonforte nel pomeriggio di ieri hanno impiegato numerose pattuglie e auto civetta nel tratto ennese della A19, principalmente negli svincoli di Enna capoluogo e dell’area commerciale del Dittaino.

Un’auto civetta della Polizia, percorrendo l’autostrada in direzione Palermo, notava passare a gran velocità una Peugeot che, viaggiando a velocita sostenuta, con punte anche di 140 chilometri orari, senza alcuna apparente necessità, repentinamente decelerava per poi, improvvisamente, ripartire speditamente. La manovra spericolata, fra l’altro, veniva effettuata in un contesto di traffico altamente intenso dovuto a un gravissimo incidente di qualche ora prima. L’autovettura veniva bloccata allo svincolo di Agira da un’altra pattuglia che nel frattempo era stata avvertita.

L’autovettura e il conducente sono stati immediatamente perquisiti e gli agenti di Polizia hanno trovato un grosso “pezzo” di cocaina, del peso di circa 53 grammi. Successivamente è stata sottoposta a controllo anche l’azienda zootecnica dove lavora il giovane che è stato tratto in arresto e associato alla Casa Circondariale di Enna.

 

Scarica i pdf del giornale
Diventa editore de “L’Ora Siciliana”
Leggi come sostenerci


Rispondi

Vai alla barra degli strumenti