L'Ora Siciliana

L'Ora Siciliana, diretto da Angelo Severino, è un giornale di cultura, politica, storia (e controstoria) di Sicilia.



Sicilia indipendente

Archivio del Tag: Indipendenza

La Sicilia ha rinunciato per sempre all’indipendenza

La Sicilia piange

Il subconscio dell’elettore palermitano non ha fatto votare la lista “Siciliani Liberi”. La voglia di indipendenza è solo teorica o la Sicilia aspetta ancora un capo che la guidi verso la libertà? di Angelo Severino © ≈ ≈ ≈ La stampa locale lo definisce “il candidato sindaco indipendentista”. Lo slogan per la sua campagna elettorale […]

Ferdinando il Borbone. La vigliaccata contro la Sicilia

Ferdinando III il Borbone

Ferdinando III il Borbone La sua gran vigliaccata contro la Sicilia di Angelo Severino © ≈ ≈ ≈ Altri articoli sull’argomento: Regno delle Due Sicilie. Una maledizione per i Siciliani Rivolta siciliana 1820. Quella non è la nostra coccarda!   Ferdinando III di Borbone fu re di Sicilia dal 1759 al 1816. Si chiamava Ferdinando […]

Regno delle Due Sicilie. Una maledizione per i Siciliani

Regno delle Due Sicilie

Il Regno delle Due Sicilie Fu una maledizione per i Siciliani di Angelo Severino © ≈ ≈ ≈ Altri articoli sull’argomento: Ferdinando il Borbone. La vigliaccata contro la Sicilia Rivolta siciliana 1820. Quella non è la nostra coccarda!   Regno delle Due Sicilie. La verità storica Quando il conte Ruggero, la notte di Natale dell’anno […]

Rivolta siciliana 1820. Quella non è la nostra coccarda!

La rivolta siciliana del 1820

Rivolta siciliana del 1820 Quella non è la coccarda siciliana! E volge loro le spalle di Angelo Severino © ≈ ≈ ≈ Altri articoli sull’argomento: Regno delle Due Sicilie. Una maledizione per i Siciliani Ferdinando il Borbone. La vigliaccata contro la Sicilia   Rivolta siciliana del 1820 Appena l’occupazione francese del Regno di Napoli ebbe […]

Cusmano fu santo e indipendentista siciliano

Giacomo Cusmano

Cusmano fu chiamato “il Medico dei Poveri” e “il Padre dei Poveri” ≈ ≈ ≈ Il beato padre Giacomo Cusmano nasce a Palermo il 15 marzo 1834. Rimasto orfano di madre a soli tre anni, viene educato dalla sorella maggiore Vincenzina. Fin dalla fanciullezza dimostra una grande sensibilità di fronte alle sofferenze altrui. Terminati gli […]

Concetto Gallo, deputato alla Costituente

Concetto Gallo nel 1946 fu eletto deputato alla Costituente e nel 1947 deputato regionale. [Parte Seconda] di Giuseppe Scianò © Al suo fianco però restarono due guerriglieri che gli avevano disubbidito e che vollero condividerne come sempre le sorti. Il piano riuscì al meglio. Anche se vi furono morti e feriti da entrambe le parti, […]

Concetto Gallo, u Liuni di Santu Mauru

Concetto Gallo

Per il suo coraggio Concetto Gallo fu soprannominato affettuosamente “U liuni di Santu Mauru” [Parte Prima] di Giuseppe Scianò © Concetto Gallo fu uno dei leader più popolari del Separatismo Siciliano, soprattutto negli anni più “caldi”, che furono quelli che andavano dal 1943 al 1946. Dedicando la propria vita alla causa indipendentista, aveva lasciato alle […]

Boicottiamo il 25 aprile

Il 25 aprile il Popolo Siciliano ha poco, anzi niente, da festeggiare. Ci siamo, è già iniziato, anche in Sicilia, il rito della ricorrenza del 25 aprile, dei festeggiamenti per la liberazione dal fascismo e dal nazismo, del ricordo della resistenza partigiana. Anche in Sicilia, manifestazione, convegni e volantini all’insegna della ritrovata libertà dopo il […]

Evis e i 58 giovani eroi di Monte San Mauro

Evis e Concetto Gallo

Era il 29 dicembre del 1945. A Caltagirone, in località Monte San Mauro, si svolse l’epica battaglia che coinvolse 58 giovani dell’Evis (Esercito Volontario per l’Indipendenza della Sicilia) guidati da Concetto Gallo e le truppe dell’esercito del Regno d’Italia, circa 3.000 uomini, comandate dal generale Fiumara dotate di mezzi e di armi pesanti. Fu un evento che ebbe riconoscimento politico anche in campo internazionale.

Blek e la Nazione Siciliana

Blek Macigno insieme al professor Occultis e il giovane Roddy sono i tre protagonisti del fumetto che lottavano per la libertà e l’indipendenza dagli inglesi per riappropriarsi della propria Terra sottomessa agli invasori. Ecco perché il Grande Blek è icona di libertà e di indipendenza per il Popolo Siciliano colonizzato nel 1860 dagli stranieri garibaldini.

Vai alla barra degli strumenti